AirBnb: Come Funziona? Diventare Host e Guadagnare Dagli Affitti

Come funziona AirBnb? Nonostante sia nato solo qualche anno fa, il popolare portale AirBnb è diventato in poco tempo un vero e proprio fenomeno mondiale che consente ai viaggiatori di alloggiare in una casa vacanza o in una villa in condivisione.

Emblema della sharing economy, gli host su AirBnb offrono spazi di ogni tipo: da camere condivise fino a isole private all’interno delle quali ogni soggiornante ha la possibilità di respirare un’atmosfera familiare più calorosa rispetto a quella di un hotel.

Oltre alla possibilità di trascorrere un soggiorno all’insegna della convivialità, è possibile soggiornare ad un prezzo più economico.

Gli host, ovvero i proprietari della casa vacanza hanno la possibilità di guadagnare del denaro. Ma chi è esattamente AirBnb? A cosa deve esattamente il suo successo? Continua a leggere guida dedicata a come funziona la popolare piattaforma AirBnb.

airbnb

AirBnb: Cos’è e come funziona

Come ben spiegato nell’articolo su come funziona AirBnb di ProMarketer.it, la start up americana leader mondiale della sharing economy nel comparto accomodation, AirBnb è un marketplace che funge da punti di incontro tra domanda ed offerta di alloggi privati (case vacanze, ville, etc.).

I membri della Community di AirBnb possono fare affidamento su più di un milione di annunci, che ogni giorno vengono pubblicati dagli host di tutto il globo, desiderosi di guadagnare affittando una stanza o uno spazio della propria casa ad un soggiornante.

Regina della home-swapping, il portale AirBnb offre un’interessante offerta di case e di ville in condivisione: si tratta di una valida alternativa alle tradizionali forme di alloggio (Hotel, Residence, etc.) ed è prediletta dai turisti che amano concedersi una vacanza, avendo a disposizione un budget economico davvero limitato.

A confermare ciò è un recente sondaggio condotto da Morgan Stanley, il quale ha dichiarato che ben il 55% degli utenti di AirBnb apprezza come punto di forza il prezzo. Perché non concedersi un’esperienza travel così Social?

AirBnb Guest: Soggiornare su case di altri

Come anticipato, i turisti che hanno a disposizione un budget molto esiguo possono prenotare un soggiorno in una casa o villa di altri.

La convenienza ed il risparmio sono sicuramente i punti di forza che hanno decretato il successo del marketplace AirBnb.

Basta iscriversi gratuitamente alla piattaforma e si possono trovare stanze o intere case in affitto solo per alcuni giorni o per periodi più lunghi.

Solitamente, più il periodo di soggiorno è lungo, più i guest possono attivando fasce di prezzo differenti. Inoltre, grazie alla piattaforma intuitiva, facile da utilizzare e mobile-friendly, è possibile mettersi in contatto con il proprietario (host) e “negoziare” il prezzo creando tariffe personalizzate e “cucite” su misura.

Come procedere con l’iscrizione su AirBnb?

Ogni guest può seguire questi semplici passi per iscriversi al Portale AirBnb:

  • Collegarsi al sito AirBnb.it per l’Italia e cliccare su “Registrati” (in alto a destra del sito).
  • Inserire il nome, l’indirizzo email, selezionare la data di nascita e scegliere una password.
  • Cliccare su “Registrati” per confermare l’account.
  • Ora che il l’account è stato creato, ogni guest deve inviare una foto o una scansione del passaporto e includere una foto profilo.

Una volta completati questi passaggi, il guest può procedere al booking della stanza: una volta selezionata la struttura dove poter trascorrere la propria vacanza, è possibile selezionare le date di arrivo e partenza ed inoltrare la richiesta di prenotazione all’host.

Alcune stanze sono a “Prenotazione Immediata”: in questo caso la conferma della stanza avviene all’istante.

Tuttavia, si consiglia sempre di comunicare con l’host prima di prenotare: ciò consente un ulteriore check sulla disponibilità della stanza per le date selezionate.

Dopo che la prenotazione è stata confermata dal proprietario della casa in condivisione, ogni guest riceverà ulteriori informazioni da parte dell’host, che provvederà a indicare con maggiore precisione come effettuare il check-in, il check-out e fruire dei servizi disponibili all’interno della struttura.

AirBnb Host: Offrire la propria casa in affitto

AirBnb è un vero e proprio marketplace che mette in contatto i turisti o i guest che ricercano una casa in condivisione dove poter trascorrere le vacanze, e i proprietari o host che affittano il proprio immobile ad altri.

airbnb come funziona

Ben si comprende che per questi ultimi, AirBnb rappresenti una vera e propria fonte di guadagno, un luogo virtuale dove poter ricavare un’entrata extra e arrotondare il proprio stipendio.

AirBnb è un’ottima soluzione per coloro che vogliono introitare guadagni “facili” in poco tempo e hanno degli spazi disponibili nella propria casa.

Per diventare degli host, oltre ad essere proprietari di un immobile, è necessario avere una forte dose di ospitalità!

AirBnb Host offre tre diverse interessanti opzioni:

  • si può affittare una stanza, più stanze o l’intera casa di proprietà,
  • si possono offrire “esperienze” guadagnando condividendo le attività svolte,
  • si possono affittare spazi di altre persone svolgendo il ruolo di manager.

Affittare ad altri un proprio spazio

Se si dispone di un immobile o di una casa di proprietà, è possibile affittare uno spazio extra ad altri (guest). È necessario creare un account su AirBnb gratuito seguendo questi step davvero semplici e veloci:

  • accedere al sito ufficiale
  • selezionare la città dove è presente lo spazio da affittare, la tipologia della stanza e il numero di guest da ospitare. In questo modo è possibile stimare già le potenziali fonti di entrata.

airbnb italia affittare appartamento

  • cliccare su “Iniziamo” per perfezionare la registrazione del tuo account
  • digitare i dati manualmente o tramite i dati del profilo Facebook. Si consiglia di procedere con la registrazione manuale tramite email.
  • Cliccare su “Registrati” e perfezionare la registrazione di host.

Scheda presentazione casa da affittare: 3 passaggi

Una volta registrato il proprio profilo, è necessario creare una scheda di presentazione della casa o dello spazio da condividere con i guest.

Ecco gli step da seguire:

  • descrivere tipo di alloggio (camere, bagno, cucina, servizi)
  • pubblicare le foto, breve descrizione, titolo etc.
  • procedere con le impostazioni booking online (calendario, info check-in, check-out, prezzi) e cliccare su “Termina” per listare lo spazio da condividere con gli altri turisti.

Come Affittare le case di altri host?

Nel caso in cui non si disponga di alcun immobile da affittare, è possibile svolgere da manager e iniziare a pubblicare gli annunci dei propri vicini, amici, parenti che vogliono ospitare turisti.

In questo caso anche i coordinatori possono dividere i guadagni con gli host che vivono nella propria città. Gli introiti sono davvero interessanti: basti pensare che il settore turistico è in forte espansione e non conosce crisi!

Recensioni e opinioni

Dalle recensioni e opinioni degli iscritti alla piattaforma AirBnb è emerso che questo marketplace di House Sharing è un ottimo business model per chi vuole guadagnare affittando i propri spazi o case ai turisti.

Si tratta di un modo efficace per guadagnare online ed assicurarsi una rendita economica extra. Sono molti gli host che guadagnano cifre consistenti e durature.

Ecco una selezione di recensioni ed opinioni di chi ha utilizzato AirBnb:

Ottimo! Non potrei farne a meno per le mie prenotazioni. Suggerito” (Simon)

Ottimo sito se si prenotano strutture REGOLARI. Ho sempre avuto ottime esperienze su Airbnb ma ho sempre prenotato strutture regolari che rilasciano ricevuta così da non rischiare di andare da “albergatori improvvisati” (Massimiliano)

Semplice e a portata di mano. Se devo andare in giro per l’Italia il primo sito che controllo per gli alloggi è AirBnb. Al momento non mi sono mai trovata male, anzi… visto che io e le mie amiche abbiamo sempre un evento annuale a Milano, prenotiamo ormai da 3 anni sempre lo stesso appartamento. Se si è in un gruppo di 3/4 persone secondo me conviene. Ovviamente siti/app come questi comportano dei rischi ma se si cerca sempre proprietari riconosciuti da Airbnb si va sul sicuro. “ (Federica Longo).

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *